Vico Equense
Comuni Italiani
Risorsa gratuita vers.BETA
Vico Equense
Italia
Campania
Napoli
  Vico Equense comune
  Vico Equense comuni vicini
  Vico Equense personaggi
  Vico Equense ambiente
Comuni nella Provincia di Napoli
  Il Comune di Vico Equense carta d'identità

La sua origine è incerta, ma sembra probabile la presenza etrusca per alcuni ritrovamenti archeologici. Fu occupata dai Tirreni e poi dai Sanniti fino a quando passò sotto il dominio di Roma. La città fu, in Seguito, danneggiata dal dittatore romano Lucio Cornelio Silla e, successivamente, dai terremoti del 62 e del 64 d.C. e dall'eruzione del Vesuvio del 79 d. C.

Nella zona sono stati rinvenuti importanti resti di una necropoli pre-romana (sec. VII a.C.) mentre del periodo romano restano solo i ruderi di due grandi cisterne. Il territorio di Vico Equense fece parte del ducato di Sorrento fino all'inizio della dominazione angioina, quando divenne comune autonomo.

Il centro moderno fu fondato da Carlo D'Angiò (1285-1309), che usava soggiornare nella zona e che trasformò il borgo in un centro urbano. Il nome Vico deriverebbe da Vici (piccoli villaggi sulle strade principali) e divenne poi Vicus Aequensis dal nome del borgo principale detto Borgo dei Cavalieri. Nel 1301 Carlo D'Angiò fece costruire qui un castello che nel '600 venne ristrutturato dal conte Girolamo Giusso da cui il nome di Castello Giusso.

Il paese è costituito da numerosi borghi e  La descrizione continua...

Dati gografici statistici e link sul comune di Vico Equense
Codice ISTAT: 063086

Codice Catastale: L845

Altitudine sul livello del mare: metri metri 90

Perimetro comunale di  Vico Equense m. 27.220

Superfice comunale di  Vico Equense m². 29.658.900

Latitudine: in forma decimale 40.662343
in forma sessagesimale: 40° 39' 44''N

Longitudine: in forma decimale 14.426377
in forma sessagesimale: 14° 25' 34''E

Denominazione abitanti Vicani n°:  circa 22.0 circa

Stato: Italia

Targa e sigla Provinciale: NA

CAP: 80069

Stemma del comune di
Vico Equense